Prosecco Superiore Rive di Col San Martino Castel de Donà – Bortolotti

Il territorio di Valdobbiadene, patria del Prosecco Superiore Rive di Col San Martino Castel de Donà di Cantina Bortolotti, è una regione intrisa di storia e tradizione vinicola. Le sue colline, da sempre culla della viticoltura, vantano una cultura radicata nella gestualità dei suoi abitanti e nell’arte della coltivazione della vite. In questo angolo di Veneto, il clima temperato e il terreno di origine morenica a presenza argillosa e parzialmente ghiaiosa contribuiscono alla qualità delle uve, conferendo al Prosecco una nota distintiva che lo rende unico.

Il Valdobbiadene DOCG, la vera garanzia di qualità

Scegliendo l’origine Valdobbiadene, si abbraccia l’autenticità delle colline scoscese, le celebri Rive che rappresentano l’anima di questa rinomata denominazione. Il vitigno, conosciuto come “Prosecco” ma ora tutelato sotto l’appellativo “Glera”, ha una storia secolare tra le colline di Conegliano e Valdobbiadene. L’introduzione della menzione “Rive” nel 2009 ha ulteriormente valorizzato il territorio collinare, evidenziando le peculiarità dei singoli vigneti e l’unicità delle loro espressioni.

La storia delle Cantine Umberto Bortolotti

L’azienda Cantine Umberto Bortolotti, con oltre settant’anni di storia, incarna l’essenza della tradizione vinicola locale. Guidata con passione e dedizione da Umberto Bortolotti e poi dal figlio Bruno e suo nipote Daniele, l’azienda si distingue per la sua serietà e il suo impegno nel valorizzare il legame con il territorio di Valdobbiadene.

Il Prosecco Superiore Rive di Col San Martino Castel de Donà

Il Prosecco Superiore Rive di Col San Martino Castel de Donà è il frutto di questa lunga tradizione e impegno. Le sue uve provengono da vigneti situati in terreni scoscesi e difficili da lavorare. Il vigneto di Castel de Donà, con le sue viti di oltre 75 anni, rappresenta una delle gemme di questo territorio, situato nel Comune di Farra di Soligo. La vinificazione avviene con cura e garantisce la massima espressione delle caratteristiche del terroir. Il risultato è un Prosecco, dal profumo netto e preciso, con note agrumate uniche e una freschezza penetrante. Il gusto è deciso e sapido, con sentori di agrumi e susina, arricchiti da un’importante acidità e una sorprendente persistenza.

L’anima di un vigneto in un bicchiere

In ogni sorso di Prosecco Superiore Castel de Donà si avverte l’anima di Valdobbiadene, la sua storia, la sua cultura e la sua passione per il vino. Un nettare che racconta di colline scoscese, di gesti tramandati nel tempo e di un territorio unico al mondo.

LEGGI ANCHE: Grenache Old Vine – Yangarra Estate

 

0
    0
    Il tuo carrello
    Il tuo carrello è vuotoRitorna al negozio