Grenache Old Vine – Yangarra Estate

L’Old Vine Grenache proviene esclusivamente da 13,3 ettari di viti selvatiche ad alberello, non irrigate, piantate nel 1946. Le viti hanno più di settant’anni e affondano le loro radici nelle dune della formazione geologica di North Maslin Sands, in Australia. Dopo la raccolta a mano e l’attenta cernita avviene la fermentazione con lieviti indigeni. Durante la fermentazione, si utilizza un regime molto delicato di rimontaggio, spesso solo per idratare le bucce. Alcune macerazioni prolungate vengono effettuate quando è necessario per addolcire o levigare i tannini, in alcuni casi durano fino a 10 mesi. L’invecchiamento avviene in una miscela di vecchi foudre di rovere francese e austriaco, uova di ceramica e anfore.

Vigneto e sostenibilità: la biodinamica

La tenuta Yangarra Estate ha iniziato il suo percorso verso l’agricoltura biologica e biodinamica nel 2008 e ha ottenuto la certificazione biologica e biodinamica con il marchio “Australian Certified Organic” (ACO cert #11587) dal 2012. Rimuovendo tutti gli erbicidi, pesticidi e fertilizzanti sintetici nel vigneto, hanno osservato e promosso una successione naturale nella salute del suolo e della vite. Applicando preparati biodinamici nel vigneto, hanno promosso la biomassa microbica benefica del suolo. In questo modo hanno favorito i processi naturali di compostaggio attraverso l’incorporazione nel terreno di erbe tagliate sotto la vite, costruendo materia organica.

I viticoltori di Yangarra Estate applicano regolarmente i principi della biodinamica per promuovere una microbiologia del suolo diversificata in cui crescono le viti. Inoltre, durante l’inverno, consentono il pascolo delle pecore in vigna che aiutano a controllare la vigoria vegetativa delle erbe in tutto il vigneto, fertilizzando naturalmente il suolo e riducendo la compattazione dei trattori.

Promuovere la diversità:

Con corsi d’acqua costeggiati da vegetazione, la tenuta favorisce corridoi naturali per flora e fauna native e introdotte. In assenza di pesticidi, si è raggiunto un equilibrio diversificato di insetti e animali di cui beneficia tutto il vigneto, dove nessuna specie prevale. Con un’attenzione senza compromessi ai dettagli nel vigneto, lo stesso approccio si riflette in cantina. Una mano sensibile e delicata nella vinificazione, l’osservazione costante e la conoscenza di “quando fare” e “quando non fare” sono pilastri chiave mirati esclusivamente a preservare i caratteri naturali che originano dai vigneti di Yangarra Estate. Ci si ispira alle tecniche collaudate del passato, come la fermentazione spontanea, la spremitura in cesto, le anfore, le uova di ceramica e i foudre di rovere di grandi dimensioni.

L’obiettivo è creare uno stile di vino classico e senza tempo, rimanendo fedeli al carattere varietale e riconoscibile agli ammiratori.

 

 

0
    0
    Il tuo carrello
    Il tuo carrello è vuotoRitorna al negozio