Brunello di Montalcino Argiano 2018 vince il Wine of the Year

La rivista americana Wine Spectator ha annunciato la classifica dei migliori 100 vini del mondo del 2023. Al primo posto si è classificato il Brunello di Montalcino Argiano 2018, prodotto dalla cantina Argiano di Montalcino, in Toscana. Nel variegato mondo del vino, poche onorificenze portano lo stesso peso e prestigio del rinomato premio Wine of the Year di Wine Spectator. Questo titolo è il culmine di una ricerca della perfezione nel calice, un simbolo di eccellenza che raggiunge produttori e intenditori di vino in tutto il globo. Questo è il secondo Brunello di Montalcino ad aggiudicarsi il titolo, dopo la vittoria di Tenuta Nuova di Casanova di Neri 2001.

Brunello di Montalcino Argiano 2018 vince il Wine of the Year

Il Brunello di Montalcino Argiano 2018 è un vino rosso prodotto con uve Sangiovese al 100%. Le vigne da cui provengono le uve hanno un’età media di 30 anni e sono situate su terreni di natura argillosa e calcarea. Il vino è stato invecchiato per 36 mesi in botti di rovere di Slavonia e poi per 12 mesi in bottiglia. Wine Spectator ha assegnato a questo capolavoro una valutazione di 95 punti. I degustatori hanno descritto il vino come “un Brunello di Montalcino classico, con un naso intenso e complesso di frutti rossi, spezie e note tostate. Al palato è potente e strutturato, con tannini ben integrati e una lunga persistenza”.

Le radici del Brunello affondano nel passato remoto della Toscana, quando i monaci cistercensi cominciarono a coltivare le prime vigne di Sangiovese nella regione di Montalcino. Ma fu il genio visionario del conte Clemente Santi, nel lontano 1872, a dare vita a un vino che avrebbe conquistato il mondo intero. Il Brunello, con il suo colore rosso intenso e la sua struttura imponente, divenne presto l’emblema dell’eccellenza enologica italiana. Nel corso dei secoli, ha attraversato epoche di splendore e di crisi, ma la sua reputazione è sempre rimasta intatta.

Oggi, il Brunello di Montalcino è uno dei vini più apprezzati e ambiti al mondo, sinonimo di raffinatezza e nobiltà. La sua Denominazione di Origine Controllata e Garantita (DOCG), conferita nel 1980, testimonia il suo status di eccellenza assoluta, mentre le oltre 200 cantine che producono questo vino perpetuano una tradizione secolare di passione e dedizione.

La Cantina Argiano: Custode di una Storia, Artefice di un Futuro

Al centro di questa epica enologica c’è la cantina Argiano, una delle più antiche e prestigiose del territorio di Montalcino. Fondata nel 1580 dalla nobile famiglia Senese dei Cacciaconti, questa tenuta è stata testimone di secoli di storia e di trasformazioni, custodendo gelosamente il segreto per creare vini di straordinaria qualità. Nel 2013, la cantina è stata acquisita dall’imprenditore brasiliano André Santos Esteves, il quale ha intrapreso un ambizioso percorso di rinnovamento e miglioramento. Grazie a significativi investimenti e a un impegno senza compromessi per l’eccellenza, Argiano ha riaffermato la propria posizione di punto di riferimento nel panorama enologico italiano.

0
    0
    Il tuo carrello
    Il tuo carrello è vuotoRitorna al negozio